Home » Comunicati stampa » Approvato il bilancio 2023, 4,8 Milioni di euro di utile destinati ad accantonamenti

Approvato il bilancio 2023, 4,8 Milioni di euro di utile destinati ad accantonamenti

Nuove Acque nuova sede

L’Assemblea dei Soci di Nuove Acque ha approvato il bilancio d’esercizio 2023 proposto dal Consiglio di Amministrazione.

Tra i dati principali si evidenziano investimenti per 23,5 milioni di euro, un valore della produzione pari a 66,4 milioni di euro e un utile netto di 4,8 milioni di euro. Coerentemente con la mission aziendale ed operando con la massima attenzione ed impegno per la realizzazione, nei tempi previsti, degli investimenti inseriti nel Piano e di quelli di cui al PNRR, l’Assemblea dei Soci ha approvato la proposta di bilancio del Consiglio di Amministrazione, deliberando di destinare a riserva l’utile di esercizio.
Nuove Acque è la società che gestisce il servizio idrico integrato nei 35 comuni toscani dell’ATO n°4 Alto Valdarno, di cui 30 in provincia di Arezzo e 5 in provincia di Siena, in regime di concessione fino al 2029. 
Si tratta di una società mista il cui capitale azionario è detenuto per il 53,84% da Soci pubblici e per il 46,16% da Intesa Aretina Scarl (Suez International Italian Branch, Acea, Monte dei Paschi di Siena, Banca Intesa).
Nuove Acque rappresenta il primo caso italiano di gestione integrata del ciclo idrico, nel quale la gestione operativa è affidata mediante gara a una società mista pubblico – privata, mentre la proprietà delle infrastrutture rimane alle amministrazioni pubbliche locali. 

La società serve una popolazione di oltre 300mila persone in un’area di 3.272 km quadrati. Gestisce una rete idrica lunga 3.767 km, una rete fognaria di 1874 km, 66 impianti di potabilizzazione delle acque e 75 impianti di depurazione dei reflui.

Gli investimenti di Nuove Acque sono stati rivolti soprattutto al conseguimento di questi obiettivi:
miglioramento della qualità dell’acqua e del servizio in generale
riduzione delle perdite idriche e del consumo energetico
servizio di depurazione delle acque
sviluppo di servizi alla clientela
efficientamento della gestione operativa della società

I 23,5 milioni di investimenti del 2023 sono così ripartiti:
acquedotto M€ 9,3
fognatura e depurazione M€ 11,6
area generale M€ 2,6

Nuove Acque risulta essere in linea con le tempistiche ministeriali previste sia per l’aggiudicazione che per l’avviamento dei lavori di cui al PNRR relativi al completamento del sistema Montedoglio per la Valdichiana Aretina e Senese (Comuni di Sinalunga, Lucignano e Monte San Savino), alla riduzione delle perdite compresa la digitalizzazione, la distrettualizzazione ed il monitoraggio, nelle reti idriche gestite, alla realizzazione di un hub per digestione anaerobica ed essiccamento fanghi  ed al completamento del collegamento alla depurazione dell'agglomerato di Arezzo. Il completamento degli interventi di cui al PNRR è previsto entro il triennio 2024-2026.

Per il 2024 sono previsti investimenti per circa 33 milioni di euro pari a circa 100 euro per ogni abitante servito. 

“L’approvazione all'unanimità del bilancio corredata di interventi di consenso ripaga ampiamente il grande impegno di tutti gli operatori dell’azienda, ha dichiarato Carlo Polci, Presidente di Nuove Acque S.p.A.- Il 2024 ci vede già impegnati su molti fronti che confidiamo di perfezionare con puntualità per il massimo servizio possibile agli utenti”. 

 


Articoli correlati