Archivio media

News | Lavori in corso | Comunicazioni

Acquedotto San Donato

L’acquedotto di Pratovecchio Stia è stato esteso fino a S. Donato

Sono terminati i lavori di Nuove Acque per l’estensione dell’acquedotto di Pratovecchio-Stia (Arezzo) fino alla località di San Donato. Il prolungamento, particolarmente atteso dai residenti, è stato reso possibile oggi da una nuova condotta di circa 1,4 km posata nel corso dei lavori. Nello specifico, è stato realizzato un gruppo di sollevamento per il pompaggio dell’acqua da Pratovecchio fino alla località di San Donato. La tubazione è stata posata con l’ausilio della tecnologia NO-DIG, ossia senza dover ricorrere agli scavi in superfice.

Per completare i lavori sono stati investiti circa 80mila euro. Oltre a Nuove Acque, hanno contribuito al finanziamento l’amministrazione comunale e i cittadini che risiedono nella zona oggetto del prolungamento. In tutto, sono 12 le utenze che traggono beneficio dal completamento dei lavori.

L’intervento rientra fra gli impegni presi da Nuove Acque e dall’amministrazione comunale di Pratovecchio, con una collaborazione che prosegue ormai da diversi anni per fornire ai cittadini un servizio sempre più efficiente e di qualità.

“Da oggi, grazie alla conclusione di questo intervento – ha dichiarato Paolo Nannini, Presidente di Nuove Acque – anche i cittadini della località di San Donato potranno usufruire della risorsa idrica direttamente tramite l’acquedotto di Pratovecchio. Questo è solo uno dei diversi interventi che stiamo portando avanti in tutto il territorio di nostra competenza”.

“Altre 12 famiglie, da oggi – ha dichiarato Francesca Menabuoni, amministratore delegato di Nuove Acque – riceveranno un servizio migliore. La nostra attenzione verso tutto il territorio resta alta e proseguono i diversi investimenti che stiamo mettendo in atto in diverse zone dell’Alto Valdarno”.

“Ogni giorno combattiamo per trattenere sul territorio i nostri residenti e attrarne di nuovi – dichiara Nicolò Caleri, sindaco di Pratovecchio-Stia – così da combattere lo spopolamento in atto. Garantire i servizi di base, come l’approvvigionamento idrico, è una componente essenziale di questo percorso, quindi siamo veramente contenti di aver raggiunto il risultato dell’estensione della rete a San Donato. Si tratta di una zona di campagna ma ad appena 1 chilometro dal paese ed era inaccettabile che nel 2022 ancora fosse sprovvista di acqua, vista la presenza non solo di residenti ma anche di aziende agricole e turistiche. Grazie all’impegno comune tra l’amministrazione e Nuove Acque, oggi finalmente abbiamo prodotto un grande valore per il nostro territorio”.

 

Condividi questo post